TESTATA GIORNALISTICA ONLINE DEL CREA, ISCRIZIONE N. 76/2020 AL REGISTRO STAMPA DEL TRIBUNALE DI ROMA DEL 29/7/2020

13.3 C
Roma
mercoledì, 19 Gennaio 2022

L'editoriale del presidente

La Crescita Demografica, le Risorse Naturali, l’Ambiente  Le tre grandi sfide primarie che l’uomo si trova ad affrontare - e che diventeranno sempre più drammatiche nel corso del prossimo decennio - riguardano la crescita demografica, le risorse naturali e gli sconvolgimenti climatici, che condizionano non solo la disponibilità di cibo, ma anche fenomeni sociali complessi quali le migrazioni, il lavoro, la salute.   Il Suolo sostiene il 90% di tutta la...

CREA incontra...

In questo numero

Invito alla lettura

Speciale Capitale Naturale: Prima parte – Suolo: il mondo sotto di noi

Capitale naturale: a questo patrimonio ignorato, maltrattato, misconosciuto, ma dal valore inestimabile, perché senza di esso non c’è vita, saranno dedicati i due prossimi numeri di CREA Futuro. Suolo, aria e acqua: sono i suoi i tre pilastri, risorse fragili, perché non rinnovabili e oltretutto le più esposte alla crisi climatica. In questo numero, inizieremo dal suolo: quanto ne sappiamo davvero? Lo diamo per scontato, lì sotto i nostri piedi… e in silenzio ci fornisce il 95% del cibo che mangiamo e preziosi servizi ecosistemici, accoglie miliardi di microrganismi indispensabili...

Chiedilo al CREA

Podcast - Storie di ricerca

Suolo, ma non solo: tra ambiente, agricoltura e politiche

Scopriamo il mondo inaspettato del suolo e le sue incredibili connessioni con la vita, l’ambiente e l’agricoltura. Danilo Marandola, ricercatore CREA...

Social

10,239FansMi piace
1,122FollowerSegui
12,733FollowerSegui
4,952FollowerSegui
1,720IscrittiIscriviti

CREA per la scuola

Si è concluso il concorso ideato dal CREA per far conoscere e sensibilizzare gli studenti degli ITS sull’importanza delle biotecnologie in agricoltura

Archivio Articoli

CREA al Centro
Crea al Centro

Tutti i Centri di ricerca del CREA hanno una storia, un “vissuto”, che li contraddistingue e che è strettamente legato alle attività di ricerca in essi svolta. Tuttavia, pur nella loro singolarità, la professionalità presente in ognuno dei 12 Centri contribuisce ad accrescere il patrimonio unico di competenze multi ed interdisciplinare del CREA, rendendolo il più importante Ente italiano di ricerca sull’agroalimentare.
Scopri con noi il Centro di Ricerca Agricoltura e Ambiente.  

Ritorno al Suolo con il CREA Agricoltura e Ambiente: valore, funzione, rischi, prospettive di ricerca

Il suolo è una risorsa che non riceve l’attenzione dovuta, la cui importanza per la sopravvivenza umana è decisamente sottovalutata: abusato, coperto e impermeabilizzato dall’edificazione senza limiti, inquinato dalle attività industriali, sovra sfruttato da agricoltura e zootecnia. Le ricerche del CREA sono orientate a promuovere una gestione sostenibile, in grado di aumentare la produzione agroalimentare, favorire la qualità nutrizionale degli alimenti e consentire al suolo di mitigare quel cambiamento...

Il suolo… sulla carta

Siamo sicuri di conoscere il paesaggio che ci circonda e che ci sembra sempre uguale?Iniziamo insieme questo incredibile percorso attraverso la cartografia pedologica e...

Il suolo… quant’è profondo. Intervista a Rosario Napoli sul progetto EJP SOIL

Sicurezza alimentare e idrica, produzione agricola sostenibile, contrasto ai cambiamenti climatici, servizi ecosistemici, conservazione della biodiversità e salute e benessere umano: oggi più che...

Il suolo… come è fatto

Cosa si intende per struttura del suolo? In che modo questa ne influenza le funzioni? Può incidere ad esempio sulla regolazione dei flussi idrici:...

Uno sguardo al futuro

Uno sguardo al futuro è la rubrica dedicata a spiegare in modo semplice e chiaro l’agricoltura che verrà e come sta cambiando anche in risposta alle sfide del futuro. Nel numero di maggio lo abbiamo fatto con un articolo dedicato all’innovazione varietale, in questo numero ci occupiamo dell’innovazione per la gestione sostenibile del suolo.

In Agenda

Qui inseriremo tutti gli appuntamenti del mese.
Non perderti la possibilità di partecipare ad eventi, convegni, webinar e molto altro!

CREA Break

Ricerca da vedere! Agricoltura, ambiente, alimentazione: tutta la scienza che serve per comprendere, scegliere ed essere pronti a ciò che accade. Facile da capire, come non ti aspetti.

Presi nella Rete

La rubrica Presi nella Rete proporrà periodicamente per CREAFuturo, un focus specifico su alcuni dei principali temi della Rete Rurale Nazionale, il programma finanziato dall’Unione Europea per una politica di sviluppo rurale sempre più efficace ed articolata, sostenibile ed inclusiva, che favorisce una maggiore competitività e fa crescere tutto il sistema. Il CREA, con il suo Centro di Politiche e bioeconomia, è uno dei soggetti attuatori e supporta le attività di coordinamento della politica di sviluppo rurale e del programma.

TV in campo

La Rete Rurale Nazionale: l’innovazione e lo sviluppo in agricoltura passano anche per la ricerca del CREA

Il CREA Politiche e Bioeconomia contribuisce alla Rete Rurale Nazionale, per una politica di sviluppo rurale sempre più efficace ed articolata, sostenibile ed inclusiva,...

dalla Rete Rurale Nazionale

Il suolo & la nuova PAC

La Rete Rurale Nazionale e il CREA Politiche e Bioeconomia per la valorizzazione del suolo come risorsa ambientale, economica e sociale  La tutela del suolo per favorire la sostenibilità ambientale: è un obiettivo fondamentale in ambito europeo ed è uno dei focus della Rete Rurale Nazionale con il supporto scientifico del CREA Politiche e Bioeconomia, come ci racconta Alessandro Monteleone, coordinatore RRN e primo ricercatore CREA Politiche e Bioeconomia.  1. Cosa...

La Rete Rurale Nazionale: l’innovazione e lo sviluppo in agricoltura passano anche per la ricerca del CREA

Il CREA Politiche e Bioeconomia contribuisce alla Rete Rurale Nazionale, per una politica di sviluppo rurale sempre più efficace ed articolata, sostenibile ed inclusiva,...

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui